ipnosi a verona

 

Ipnosi: scopriamola negli Incontri del dott. De Tomi

Ipnosi e gli Incontri del dott. De Tomi. Lo psicoterapeuta Matteo De Tomi, specialista in ipnosi , presso lo studio di Verona a Borgo Roma terrà un ciclo di incontri comprendente varie tematiche, tra cui il tema dell’ipnosi.

ipnosi-verona-dottor-matteo-de-tomi

Gli Incontri sull’ipnosi a Verona

Cos’è l’ipnosi?

 

L’American Psychological Association definisce l’ipnosi come una procedura durante la quale uno psicoterapeuta o un medico suggerisce al paziente di sperimentare dei cambiamenti nelle sensazioni, emozioni, pensieri e comportamenti.

I suddetti cambiamenti vengono utilizzati nel trattamento psicoterapico per difficoltà psichiche (ansia, depressione, …) oltre che nel trattamento del dolore e di molti altri problemi psicologici.Oltre a queste problematiche, l’ipnosi viene anche utilizzata per migliorare le prestazioni a livello sportivo.

Perché l’ipnosi?

 

A differenza di quanto avviene con la maggior parte degli altri approcci alla psicoterapia, attraverso l’ipnosi è possibile lavorare direttamento su ogni tipo di memoria del paziente, in particolare sulla memoria procedurale, quella relativa ai nostri comportamenti abitudinari, definiti come carattere.

 

Cosa succede durante il trattamento? Come funziona la mente?

 

Durante la psicoterapia ipnotica avviene una modulazione dello stato di coscienza, non a caso l’ipnosi può essere definita come uno stato modificato di coscienza. Durante lo stato modificato di coscienza i due processi della mente (il processo conscio e il processo automatico) iniziano a lavorare in maniera parallela.

  • Per processo conscio (o razionale) s’intende quell’insieme di funzioni del cervello che ci permettono di prestare attenzione alle cose, ossia di avere coscienza di pensieri, sensazioni, percezioni, motivazioni. Comprende la capacità di ragionare, analizzare eventi e parole, esprimere giudizi su ciò che per noi è giusto o sbagliato.

 

  • Per processo automatico (o inconscio) s’intende quel serbatoio di apprendimenti, impulsi, motivazioni, modalità automatiche di risposta che abbiamo appreso nel corso della vita. Vari studi hanno portato a ritenere che il processo automatico risieda nell’emisfero destro del cervello, ovvero quella parte del cervello cosiddetto “intuitivo” (Galin, 1974).

 

Cosa avviene durante l’ipnosi: il lavoro in parallelo dei due processi

 

Vi è mai capitato mentre state facendo qualcosa che vi venga in me

 seduta-di-ipnosi-eseguita-dal-dott-De-Tomi

Dimostrazione di una seduta di ipnosi condotta dal dott. De Tomi

nte un ricordo? Ad esempio, mentre  guardavate con attenzione un film allo stesso tempo una scena vi ha fatto venire in mente qualcosa di personale come un ricordo? Ecco, in quel momento è la mente automatica che prende “potere”. Oppure, quante volte guidando la macchina vi perdete sulle note di una musica della radio? Eppure riuscite a guidare, senza pensarci! Ecco la parte automatica che vi assicura una guida stabile.

Durante lo stato ipnotico, la parte automatica funziona in parallelo con il processo razionale.

Questo lavoro in parallelo è stato riscontrato a livello neurologico. Vari studi evidanziano come nello stato di trance ipnotica gli emisferi cerebrali funzionino in parallelo: le due attività si attivano insieme! Si è visto infatti come  si attivino aree profonde non attive nello stato di veglia. Inoltre si è visto come si attivino le onde tetha, che solitamente si attivano solo durante il sonno.

Quando le due aree lavorano insieme è possibile aiutare il paziente a modificare profondamente le idee e le esperienze che lo disturbano.

 

Per riassumere…

Durante lo stato ipnotico il processo razionale e il processo lavorano in parallelo. In questo stato è possibile lavorare sulle esperienze racchiuse nella memoria procedurale che condizionano negativamente il paziente.

Per quali problematiche è utile la psicoterapia ipnotica?

Quando il paziente si trova quindi in questo stato modificato di coscienza, il terapeuta attraverso varie tecniche e protocolli lavora insieme al paziente per risolvere il problema per cui la persona ha chiesto un intervento. L’ipnosi è strumento d’elezione per i disturbi d’ansia (Hammon, 2010 Hypnosis in the treatment of anxiety), per molti disturbi psicomatici, per la depressione per problematiche del carattere, per potenziare l’autostima.

 

ipnosi verona de tomi

Il dott. De Tomi durante una conferenza